Contenuto principale

Messaggio di avviso

Visualizza articoli per tag: tasi

Lunedì, 01 Ottobre 2018 14:48

I.U.C.

La Legge 147/2013 ha istituito l’Imposta Unica Comunale (IUC), in vigore dal 1° gennaio 2014, costituita da tre componenti

  • Imposta Municipale Propria (IMU)
  • Tassa sui Rifiuti (TARI)
  • Tributo sui Servizi Indivisibili (TASI)

Il presupposto impositivo della IUC è il possesso e/o la detenzione di immobili siti sul territorio comunale.

La IUC riunisce sotto un unico nome tre componenti: IMU, TASI e TARI.

IMU – IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA:
Imposta di natura patrimoniale che si applica a tutti gli immobili, aree fabbricabili (esclusa l’abitazione principale e relative pertinenze).
Non pagano l’IMU i possessori della prima casa e relative pertinenze ad esclusione delle abitazioni principali di lusso (classificate nelle Categoria A/1 – A/8 - A/9) e i fabbricati rurali ad uso strumentale [esenti ai fini IMU ai sensi del c. 8 e 14-bis dell’articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011 e ss.mm.ii., così come chiarito con circolare 3/DF/2012].
Continuano a pagare l’IMU gli altri fabbricati e le aree edificabili.

ALIQUOTE:

  • 0,40 % abitazione principale, limitatamente alle categorie catastali A/1 – A/8 – A/9 e relative pertinenze (una per categoria C/2-C/6-C/7);
  • 1,04 %  aliquota ordinaria; 
  • 0,76 %  aliquota agevolata: abitazioni concesse in uso gratuito a parenti di primo grado che vi hanno residenza anagrafica e le tipologie di unità immobiliari indicate nel regolamento I.MU.(previa presentazione di apposita dichiarazione); La detrazione per le abitazioni principali soggette ad IMU (solo cat. A/1 – A/8 - A/9), è par a €. 200,00..


Sono confermati i valori medi delle aree edificabili situate sul territorio comunale, deliberati per l’anno 2013;
VERSAMENTI: devono essere effettuati dal contribuente in autoliquidazione, con modello F24, alle seguenti scadenze: - 16 giugno 2018 – acconto pari al 50% dell’imposta dovuta per l’anno in corso; -  16 dicembre 2018 – saldo 

TASI – TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI:
Imposta a base patrimoniale che ha la stessa base imponibile dell’IMU ma che è a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile; per legge è destinata alla copertura delle spese per i servizi indivisibili dei Comuni.
I comuni sono obbligati ad applicare la TASI per compensare i tagli applicati ai trasferimenti statali (pari al gettito TASI aliquota ordinaria).
L’ art. 1 co. 14 lett. b) della L. 208/2015 (Legge di Stabilità 2016) ha introdotto l’esenzione dal pagamento della TASI per l’abitazione principale e relative pertinenze; SONO TUTT’ORA SOGGETTI AL PAGAMENTO DELLA TASI I SOTTOINDICATI FABBRICATI: 

ALIQUOTE:

  • 0,20 %  ai fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, con rendita complessiva inferiore o uguale ad €. 1.400,00:
  • 0,25 %  ai fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, con rendita complessiva superiore ad €. 1.400,00:
  • 0,06 % fabbricati rurali ad uso strumentale [esenti ai fini IMU] VERSAMENTI: devono essere effettuati dal contribuente in autoliquidazione, con modello F24, alle seguenti scadenze: - 16 giugno 2018 – acconto pari al 50% dell’imposta dovuta per l’anno in corso; - 16 dicembre 2018 - saldo

IMPORTANTE nel sito del Comune: www.comune.castiglionedorcia.siena.it è presente un calcolatore automatico dell’IMU e della TASI di cui il contribuente potrà usufruire per il calcolo dell’imposta e per la stampa del Mod. F24, utilizzabile per il versamento.
TARI – TASSA SUI RIFIUTI :
Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. E’ composta da una parte fissa e da una parte variabile, calcolate applicando i coefficienti e le categorie tariffarie stabilite dal DPR 158/1999, che suddivide le utenze in:

  • domestiche (immobili ad uso abitativo)
  • non domestiche (tutte le restanti utenze)

VERSAMENTI:

Il Comune provvede ad inviare ai contribuenti il prospetto di calcolo, quantificato sulla base dei dati dell’anno precedente (salvo eventuale variazione presentata dal contribuente stesso), corredato di modelli F24 precompilati da utilizzare per il versamento fissato nelle seguenti scadenze:

  • 31 maggio 2018
  • 31 luglio 2018
  • 31 ottobre 2018


SPORTELLO INFORMAZIONI
Si informa che gli sportelli del Servizio tributi osservano il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 – mercoledì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.3

Per maggiori informazioni si rimanda all'area documentale:

folder Modulistica Tributi

folder Regolamenti

folder Delibere Tariffe e Tributi

Pubblicato in Tasse e tributi
Etichettato sotto